News periodici - In cattedra con la valigia. Rapporto 2017 sulle migrazioni interne in Italia

E' stato pubblicato il volume:

In cattedra con la valigia. Gli insegnanti tra stabilizzazione e mobilità

A cura di Michele Colucci e Stefano Gallo

 

 

https://migrazioninterne.it/

pagina web dell'editore

 

 

 

 

Scheda libro

Partenze, arrivi, ritorni, pendolarismi sono all’ordine del giorno per chi ha a che fare con la scuola. La mobilità territoriale è un elemento distintivo del lavoro nella scuola da lungo tempo, ma con la legge sulla «Buona Scuola» del 2015 è balzato all’attenzione dell’opinione pubblica, suscitando polemiche e conflitti di vario tipo e coinvolgendo sia i precari sia il personale di ruolo. Il tema della migrazione degli insegnanti sul territorio nazionale è oggi sulla bocca di tutti: docenti, famiglie, funzionari, dirigenti, studenti. Il volume per la prima volta affronta la questione in modo esaustivo e con un rigoroso approccio scientifico, grazie al coinvolgimento di un nutrito gruppo di studiosi appartenenti alle discipline più diverse: storici, demografi, sociologi, pedagogisti, storici dell’educazione. Viene qui presentata una ricostruzione del fenomeno partendo da dati statistici inediti, da indagini sul campo in territori particolarmente caratterizzati dalla presenza di insegnanti provenienti da altre regioni, dalla storia della mobilità del personale scolastico nel corso dell’Italia contemporanea. Il contributo della ricerca scientifica permette di affrontare la questione al di fuori degli stereotipi e delle strumentalizzazioni, mettendo in relazione le migrazioni degli insegnanti con le sfide decisive che oggi si pone la scuola pubblica, ma allo stesso tempo contestualizzando questa mobilità nello scenario complessivo delle migrazioni più recenti. Quali sono i modelli migratori che emergono? Quali le conseguenze sull’andamento della scuola pubblica? Quanti sono effettivamente i docenti che si spostano da una parte all’altra del paese? Si possono mettere in relazione gli attuali spostamenti con quelli del passato? Le migrazioni degli insegnanti sono diverse o simili a quelle di altri lavoratori e lavoratrici? Il volume intende rilanciare il dibattito sulla scuola e sulle migrazioni, proponendo un approccio innovativo basato sul confronto tra le scienze sociali a partire da uno sguardo alle contraddizioni della realtà.

 

Indice

  • Michele Colucci e Stefano Gallo, Introduzione
  • Pietro Causarano, Uno sguardo comparato sulla storia della mobilità docente in Italia
  • Stefano Gallo, L’insegnante elementare, un mestiere mobile nell’Italia della prima metà del Novecento
  • Alessio Buonomo, Roberto Impicciatore e Salvatore Strozza, I percorsi di mobilità territoriale degli insegnanti: quel che dicono le statistiche disponibili
  • Enrico Gargiulo, Logiche e meccanismi del reclutamento scolastico
  • Giuseppe D’Onofrio e Giustina Orientale Caputo, Pendolarità e precarietà lavorativa delle maestre fra la Campania e Roma
  • Domenico Perrotta e Dario Tuorto, Dall’emancipazione negoziata alla mobilità forzata. Le maestre meridionali in Emilia-Romagna
  • Valentina Ruscica, Dal Sud al Nord Italia. Il caso di Modena e Reggio Emilia
  • Paolo Barcella, Gli insegnanti meridionali nella provincia di Bergamo
  • Domenico Carbone e Enrico Gargiulo, I docenti migranti nel territorio piemontese tra adattamento, accettazione e resistenza