Il Mediterraneo  non è una realtà omogenea, ma uno spazio segnato da fratture. Secoli di contatti e di contaminazioni reciproche e la presenza di intense relazioni economiche creano l’urgenza di processo di integrazione. La politica Euro-mediterranea con le sue proiezioni in avanti, le battute di arresto e i tentativi di rilancio, è l’espressione dell’ineludibile esigenza di cooperare, come unica possibilità per promuovere sviluppo e sicurezza a Nord come a Sud del bacino. Il Rapporto, in collaborazione con università e centri di ricerca, propone linee interpretative, presenta i fatti e le cifre, dando loro una lettura capace di cogliere le tendenze in atto.